I cani ci amano? Capire le emozioni nei cani

Vorremmo tutti pensare che i nostri cani ci amano. Diamo loro il nostro amore incondizionato, cibo e coccole, ma non è che possiamo farli sedere e chiedere loro davvero come si sentono. I cani ci amano davvero? O siamo solo distributori mobili di dolcetti e cibo che tollerano?

Noi umani percepiamo alcuni comportamenti dei cani come amorevoli – scodinzolare, coccole – ma i veri scienziati che utilizzano macchine fMRI hanno rilevato un vero legame tra i cani e i loro compagni umani.

Quindi non preoccuparti, proprietari di cani. Probabilmente non hai una relazione unilaterale. “Ottengono davvero qualcosa dalla loro relazione con noi che inizia ad assomigliare molto all’amore”, afferma Leslie Sinn, DVM, DACVB e membro del Daily Paws Advisory Board.

Il mio cane mi ama?

Il modo in cui i cani ci amano è una questione di percezione, dice Sinn. Guardano i nostri volti e stabiliscono un contatto visivo. Scodinzolano o muovono il sedere mentre entriamo dalla porta e ci presentano dei giocattoli con cui giocare. Vogliono dormire accanto a noi.

E a differenza di altri animali, ci cercano per il comfort e la sicurezza. Ci seguono in giro e alcuni si arrabbiano quando ce ne andiamo, anche potenzialmente fino al punto di ansia da separazione.

Ma quelle sono cose che percepiamo come amore, dice Sinn. Non lo sappiamo per certo. Ma abbiamo la scienza che ci aiuta a capire meglio.

Nel 2014, i ricercatori della Emory University hanno utilizzato una scansione fMRI e hanno scoperto che la sezione del cervello dei cani – il nucleo caudato – associata ad aspettative positive reagiva più fortemente all’odore dei loro umani familiari. (I profumi sono stati raccolti dalle ascelle sans-deodoranti degli umani, quindi i cani devono davvero amarci.)

Uno studio simile condotto da scienziati di Budapest, in Ungheria, ha offerto risultati simili, ma si è invece concentrato sul suono. Le loro scoperte suggeriscono che i cani possono interpretare l’emozione nelle nostre voci, il che significa che potrebbero essere in grado di discernere la voce felice che usiamo mentre parliamo con loro, dice Sinn.

“Non possiamo intervistarli, non possiamo metterli su un divano e analizzarli, ma questi studi suggeriscono che siamo piuttosto importanti per loro”, aggiunge.

Ci sono altri segni dall’esterno del cervello. I ricercatori giapponesi hanno trovato livelli più elevati di ossitocina, il cosiddetto “ormone dell’amore”, nei cani e nei loro proprietari dopo che hanno passato del tempo a guardarsi negli occhi. I risultati suggeriscono che abbiamo un legame con i nostri cani allo stesso modo di madri e bambini.

Inoltre, lo psicologo Clive Wynne, fondatore del Canine Science Collaboratory, ha dichiarato al Washington Post che lui e i suoi collaboratori hanno addestrato i cani ad aprire una scatola che conteneva del cibo. Una volta che i cani hanno potuto aprire la scatola, i ricercatori hanno sostituito il cibo con i proprietari dei cani, che hanno gridato in preda all’angoscia.

“In quelle condizioni, praticamente tutti i cani hanno aperto la scatola”, ha detto Wynne al giornale. “Questa, per me, è una dimostrazione convincente che ai cani importa davvero se possono capire. Se riescono a capire cosa fare, lo faranno.”

Perché i cani (probabilmente) ci amano

Beh, abbiamo passato alcune migliaia di anni a perfezionare il legame uomo-cane, quindi è naturale che abbiamo sviluppato un po’ di affetto l’uno per l’altro, dice Sinn. Inoltre, sono diventati più dipendenti da noi – per cibo, riparo e conforto – poiché abbiamo rilevato quelle che erano le loro case ancestrali.

E non c’è dubbio che li amiamo – questo sito web non esisterebbe se non fosse vero – quindi forse hanno iniziato a ricambiare il nostro amore.

“È una strada a doppio senso”, dice Sinn.

Mostra al tuo cane che lo ami

Che il tuo cane ti ami o no, anche se pensiamo che lo faccia, dovresti comunque trattarlo per la migliore vita possibile, dandogli tutto ciò di cui ha bisogno per essere felice.

Ciò significa assicurarsi che facciano abbastanza esercizio fisico, mangino il cibo giusto, ricevano le migliori cure mediche e abbiano voce in capitolo su ciò che accade loro. Trattali come il tuo partner o figlio, dice Sinn. Gioca con loro e insegna loro spunti e trucchi.

Procuragli dei giocattoli con cui giocare quando non ci sei. Trattali in modo coerente in modo che sappiano cosa aspettarsi da te.

“Esplora con il tuo cane e prova a scoprire quali sono le sue preferenze”, dice Sinn.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *